Ricerca sulla criminalità informatica: come si sviluppa la criminalità informatica?

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze
Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

La criminalità digitale, nota anche come criminalità informatica, è più attuale che mai. Ogni giorno, i criminali di internet sono danneggiati da computer, telefoni cellulari e altri sistemi; manipolare e hackerare per proprio vantaggio. Una volta lo fanno diffondendo virus. Un’altra volta che lo fanno estorcendo (estorsione informatica) o stalking (cyberstalking). Ci sono numerosi esempi di reati informatici. Ma quanto è grande questo problema nei Paesi Bassi?

I redattori di Dutch-Tech Magazine hanno analizzato i dati della polizia e del Security Monitor per determinare l’entità della criminalità informatica nei Paesi Bassi. Tutti i crimini registrati in materia di criminalità informatica negli ultimi 8 anni (2012-2019) sono stati mappati a questo scopo.

La criminalità informatica è aumentata bruscamente l’anno scorso
Negli ultimi 8 anni sono stati registrati 22.575 crimini di criminalità informatica. Ciò equivale a una media di 2.821 reati all’anno. Dal 2016, tuttavia, si è registrato un aumento annuale. Mentre il numero di reati connessi alla criminalità informatica è aumentato del 23,1% nel 2017, l’aumento nel 2018 è aumentato del 27,4%. L’anno scorso ha registrato un (anche) aumento più forte di non meno del 65,6%.

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Un totale di 4.700 crimini informatici sono stati registrati nel 2019. Ciò equivale a una media di quasi 13 crimini al giorno. Quasi il 13 per cento degli olandesi di età pari o superiore a 15 anni sono stati vittime della criminalità informatica l’anno scorso. La maggior parte delle vittime aveva tra i 15 e i 25 anni. In generale, si applica anche; Più vecchio è il gruppo, meno vittime.

Nota: con ogni probabilità, il numero di reati sarà ancora più alto nel 2019. Secondo i dati più recenti dal Security Monitor, sembra che le vittime della criminalità informatica sono meno disposti a segnalarlo. Circa l’8% delle vittime di criminalità informatica sono riferito.

Dove sono registrati la maggior parte dei crimini informatici?
Nel 91% dei comuni olandesi, almeno un reato di criminalità informatica è stato commesso l’anno scorso. La criminalità informatica è, in proporzione, più frequente nelle grandi città, soprattutto nelle grandi città. C’è una distribuzione chiara in termini di numeri, dove ci sono 11 comuni che hanno registrato più di 65 crimini di criminalità informatica registrati. Questa “top 11” è costituita principalmente da comuni olandesi settentrionali. Amsterdam è la meno sicura online – a livello nazionale – un totale di 300 reati su internet sono stati registrati qui.

Fonte: Rivista tecnica olandese

Reati informatici per provincia
A livello provinciale, ci sono grandi differenze nel numero di crimini informatici registrati. Nord Olanda ha avuto il maggior numero di reati l’anno scorso. Anche l’Olanda meridionale e il Brabante settentrionale hanno subito un numero relativamente elevato di crimini informatici. Il Limburgo, d’altra parte, ha avuto il minor numero di registrazioni e anche i Flevoland hanno avuto un anno digitale relativamente sicuro.

Fonte: Rivista tecnica olandese

Crimini di criminalità informatica per comune
La mappa qui sotto mostra quanti crimini informatici sono stati registrati per comune l’anno scorso. Inoltre, fornisce alcune informazioni su come questo numero di reati per comune si sia sviluppato tra il 2012 e il 2019.

Fonte: Rivista tecnica olandese

Nei primi 15 comuni in cui si osservano gli aumenti più forti, si verifica un quintuplo del numero di reati connessi alla criminalità informatica:

Fonte: Rivista tecnica olandese

All’altra estremità dello spettro ci sono anche comuni in cui c’è stato un forte declino. Nel giro di 25 comuni si è registrato addirittura un (minimo) dimezzamento del numero di reati. I perdenti più forti sono:

Fonte: Rivista tecnica olandese