Risparmia inchiostro e carta con 3 consigli di stampa

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze
Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Più economico con le cose, l’ambiente, il portafoglio e il tempo; è qualcosa che si discute sempre più, sia in ufficio che a casa. C’è anche molto da salvare nel campo della stampa. In questo articolo ti daremo 3 consigli per risparmiare sull’inchiostro e sulla carta.

Nonostante le possibilità che un telefono cellulare offre per cose come i biglietti, la stampante è ancora indispensabile in molte famiglie. Non è ancora completamente sostenibile e rispettoso dell’ambiente, ma ci sono trucchi per risparmiare carta e inchiostro. I nostri consigli sono su ‘Inksaver’ e ‘Fineprint’, ma anche sulla sostituzione delle cartucce, dove abbiamo ricevuto suggerimenti da PrintAbout.

Suggerimento 1: Risparmio inchiostro

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

InkSaver è un vero e proprio programma software che consente di risparmiare inchiostro mantenendo la qualità di stampa, almeno, se vogliamo credere al produttore. Inksaver consente di regolare la quantità di inchiostro utilizzata dalla stampante a getto d’inchiostro, rendendo le cartucce di inchiostro durano più a lungo. Utilizzando “algoritmi software brevettati”, InkSaver ottimizza i dati della stampante in modo che la stampante utilizzi meno inchiostro, anche alla massima risoluzione dei getti d’inchiostro. La pagina di vendita del software mostra anche alcuni esempi di calcolo che mostrano che fino a 75 potrebbe essere salvato. Almeno vale la pena dare un’occhiata, quindi pensiamo :-).

Suggerimento 2: Acquistare cartucce

Se la stampa indica che è il momento di acquistare una nuova porzione di inchiostro, essere kritsisch. La gamma è molto varia, soprattutto tra le cartucce di marchi A come HP e Canon. Cartucce Black Canon, per esempio, sono disponibili per 18.95 (originale), mentre una marca di casa (in questo caso printabout) variante è quasi 4 euro più conveniente. Così si può letteralmente fare soldi guardando da vicino i fornitori e rendendo il trade-off per originale o proprio marchio.

Suggerimento 3: Fineprint

Fineprint, come Inksaver, è una soluzione software che consente di personalizzare i documenti e renderli ‘più stampa-friendly’. Questo può essere fatto, ad esempio, creando campioni di stampa universali, rimuovendo pagine e/o spazi indesiderati, convertendo i colori in scala di grigi, rendendo il contenuto più leggero sull’inchiostro, salvando le pagine, modificando i testi e così via. Utilizzando questo software si risparmia anche carta.